Menu
  • Brand of ABK Group Industrie Ceramiche s.p.a. #abkstone

Lavorabilità

Una nuova tecnologia per una migliore estetica

Play video

Lavorazione lastre gres porcellanato

Grazie alla messa a punto del nuovo impianto produttivo ABKSTONE è possibile offrire al mercato una grande lastra ceramica a tensioni interne controllate, con il risultato finale di una maggiore facilità di taglio e di lavorazione.

Selezione e ricerca delle materie prime

Le materie prime utilizzate vengono accuratamente selezionate per la loro elevata elasticità, che permette di migliorare le performance tecniche del prodotto finito.

Rulli maggiorati della PCR3000

La nuova macchina Sacmi Continua3000 è dotata di rulli maggiorati che permettono di migliorare ulteriormente la tecnica di compattazione del materiale evitando la formazione di vuoti interni alle microparticelle dell’impasto.

X-ray Density Scanner

Utilizzando una macchina per la scansione del materiale ai raggi X viene controllata la struttura interna di ogni lastra (controllo dinamico della granulometria) prima della fase di cottura. In questo modo è possibile garantire la qualità costante del prodotto scartando il materiale che può presentare anomalie.

Essiccatoio a 7 piani

Il processo di rilascio dell’umidità è stato migliorato grazie all’utilizzo di un innovativo essicatoio a 7 piani, lungo 47 metri, che rende questo processo più graduale migliorando le caratteristiche del prodotto.

Forno

Il nuovo forno ceramico utilizzato per ABKSTONE è stato progettato specificatamente per le grandi lastre: la sua lunghezza di 185 metri, con una bocca di entrata di 1,95 metri, lo rende uno dei più grandi mai installati all’interno di un impianto produttivo. Queste caratteristiche permettono una cottura ottimale delle lastre riducendo al minimo le tensioni interne al materiale.